backup-disaster-recovery

disaster-recovery-backup

Backup o disaster recovery? Entrambi.

“Non succederà mai a me, non ho bisogno di soluzioni di backup di alto livello o di disaster recovery”.

Ce lo siamo detti tutti quanti, un po’ per scaramanzia e un po’ perché si tende a pensare che certi eventi (un attacco informatico, un incendio, un furto, etc. etc.) siano molto improbabili.

La verità è che delle imprese che hanno subito disastri con pesanti perdite di dati, circa il 43% non ha più ripreso l’attività, il 51% ha chiuso entro due anni e solo il 6% è riuscita a sopravvivere nel lungo termine.

Ora prova a rispondere a queste domande:
A fronte di un evento catastrofico in quanto tempo posso tornare operativo con la mia azienda? Quali sono le priorità? Cosa devo ripristinare prima per tornare operativo? 

 

backup-disaster-recovery

Quindi, perché parliamo di backup e disaster recovery e qual è la differenza?

Partiamo dal backup

Attraverso una solida procedura di backup dei tuoi dati hai la possibilità di ripristinare una situazione di emergenza in cui i tuoi dati sono stati compromessi, danneggiati o semplicemente eliminati. In alcuni casi il backup ti permette anche di ripristinare una situazione precedente dei tuoi sistemi dopo un aggiornamento non andato a buon fine.

Ma che succede se una macchina di vitale importanza per la tua azienda ha un problema hardware o peggio ancora… va a fuoco?

Disaster recovery: mi serve?

La prima domanda che ti devi porre è: mi serve davvero un piano di disaster recovery?

Dipende. Un piano di disaster recovery prevede che tutti i sistemi informatici vitali della tua azienda vengano duplicati, mantenuti, aggiornati, verificati in un secondo sito. Questo è l’unico modo che permette una ripartenza rapida a fronte di un evento disastroso ma ha anche un rovescio della medaglia: i costi

Ma allora mi serve o no?
Per capirlo è necessario sedersi intorno a un tavolo e valutare l’impatto che un evento straordinario potrebbe avere sull’azienda. Se la business continuity è per te fondamentale allora serve redigere un piano di Disaster recovery al fine di capire quali eventi potrebbero fermare l’azienda, l’impatto che potrebbero avere sul nostro business, le persone che gestiranno questa procedura, come formare e aggiornare continuamente tutte le persone coinvolte in questa delicata procedura, pianificare test e modifiche e aggiornamenti della procedura stessa.

Compiti per casa: prenditi un po’ di tempo e pensa alla tua azienda e pensa a quanto è fondamentale oggi la tua infrastruttura IT. Pensa ai tuoi dati aziendali e al valore che hanno. Ora pensa ad un evento catastrofico… se perdessi tutto dal giorno alla notte?

Vuoi avere ulteriori informazioni su backup e disaster recovery? Scrivici!

Aut. tr. dati D. Lgs. 196/2003